Dire “no” è scomodo: può ferire, offendere, allontanare. Un aspetto non secondario se la persona in questione è un superiore sul lavoro o, nella nostra vita privata, qualcuno a cui teniamo in modo particolare.

Ecco 4 consigli per dire “no” senza offendere:

  • Metti in discussione l’idea, l’oggetto che non ti sta bene, mai la persona
  • Fa’ attenzione al modo: non domandarti tanto “cosa gli dico?” quanto “come glielo dico?”
  • Inserisci le tue argomentazioni critiche in una cornice che evidenzi i punti in comune
  • Approfondisci, dai modo al tuo interlocutore di argomentare e motivare

Poche, semplici accortezze per rendere il “no” meno doloroso: alla persona a cui è rivolto ed anche a te stesso.

Gabriele Sola

Guarda tutti i post

Iscriviti alla Newsletter